in libreria

In libreria “La linea di fondo”, segnalato alla XXVI edizione

lunedì, 13 gennaio 2014

La linea di fondo
La linea di fondo di Claudio Grattacaso – Nutrimenti, segnalato alla XXVI edizione

Una carriera spezzata, il calcioscommesse, la crisi personale e familiare. Fallimento e riscatto di un asso mancato.

José Pagliara, centrocampista geniale e sfrontato, naviga le acque insidiose del calcio italiano tra gli anni Settanta e Novanta, salvandosi appena dal naufragio definitivo.
La sua storia è l’intreccio di tre storie diverse, che in un gioco di rimandi tra passato e presente raccontano i tre tempi della vita del protagonista: l’adolescente che cresce con il pallone tra i piedi; il calciatore maturo che tenta di rilanciare la propria carriera ma s’imbatte nel marcio di un ambiente che l’ha nutrito e illuso; l’ex atleta alle prese con i fantasmi e una famiglia che va in pezzi.
Claudio Grattacaso racconta il calcio come metafora della vita, inserendosi nella fortunata scia degli scrittori – da Pier Paolo Pasolini a Osvaldo Soriano, da Peter Handke a Manuel Vázquez Montalbán – che hanno trasformato lo sport in letteratura.

“Josè Pagliara è un protagonista splendido e verisimile, un uomo che sbaglia con passione, che si fa domande e che paga di tasca propria le risposte che ottiene” Il Comitato di lettura del Premio Calvino

L’autore Claudio Grattacaso è nato nel 1962 a Salerno, dove vive. È insegnante. La linea di fondo, suo primo romanzo, è stato segnalato all’ultima edizione del Premio Calvino.